Loiri Porto San Paolo è un comune di circa 3400 abitanti. Un comune composto da due borghi, uno collinare e uno costiero, che costituiscono unico comune dal 1979. La sua vocazione turistica ha reso importante il settore balneare e turistico, sulla spinta della vicina Costa Smeralda e di Porto Rotondo. Non solo turismo, ma occupano una parte importante dell’economia locale anche la pesca, l’agricoltura e l’allevamento. La posizione a metà tra Olbia e San Teodoro facilita l’attraversamenti dei flussi turistici e i collegamenti giornalieri con l’isola di Tavolara e di Molara la rendono una località parecchio ricercata. Loiri Porto San Paolo condivide con Olbia e San Teodoro 15 mila ettari di mare e 40 chilometri costieri dell’area marina di Capo Coda Cavallo. Il simbolo del litorale è Cala Ghjlgolu, con la famosa roccia granitica a forma di tartaruga, ovvero uno degli scogli più fotografati della Sardegna, frutto dell’erosione millenaria degli agenti atmosferici. Nel territorio si contano 8 chiese: tra le più note la chiesa di Santa Giusta, primo nucleo medioevale del futuro Comune e la parrocchiale di san Nicola di Bari, caratterizzata da una facciata in pietra granitica a vista e un portale architravato, con bassorilievo che raffigura una scena della vita del santo.

Menu